Le “Madaleines” di Proust : il più soffice dei cibi del conforto

 Ciascuno di noi  ha un cibo, un gusto, una pietanza il cui solo odore, ma ancor prima, l’idea di mangiarlo, ci conforta se siamo tristi, ci aiuta a superare dei momenti difficili e, pur non potendo risolvere i problemi, ci aiuta  a metterli temporaneamente da parte, almeno per la durata del magico incontro del nostro palato con quello o quegli ingredienti  la cui combinazione consente ai nostri sensi di compiere  un meraviglioso viaggio  fino alla nostra infanzia e di farci ritrovare le nostre radici. E ciò che accade a  Marcel Proust nella sua opera  “À la recherche du temps perdu” .Scopriamo insieme il perché e la gustosa ricetta. M.Za Continua a leggere

Una gustosa rivisitazione di un piatto internazionale: il kebab di seitan

Sono molti i  piatti internazionali che fino ad ora hanno  rappresentato un limite per vegetariani e vegani poiché in essi l’ingrediente principale è costituito dalla carne. Il kebap, piatto di origine araba alla cui base vi è la carne di agnello, ne è un esempio lampante. In realtà esistono diversi succedanei della carne di origine completamente vegetale, quali ad esempio  il seitan, che, se opportunamente cucinati, non hanno nulla da invidiare al gusto della pietanza originaria.Le origini e la facile e gustosa ricetta del kebab di seitan. M. Za. Continua a leggere

I Felafel : polpette speziate al sapore d’ Oriente

I falafel sono una pietanza araba mediorientale presente anche nella cucina israeliana ed egiziana  costituita da polpette fritte e speziate a base di legumi, tra cui i più utilizzati sono le fave e i ceci,  tritati con sommacco ( una spezia poco conosciuta ), cipolla, aglio, cumino e coriandolo. Sarà per il loro gusto particolarmente saporito che da sono menzionati nel  titolo  del  famoso film “E morì con un felafel in mano” del 2001 diretto da Richard Lowenstein,  ispirato all’omonimo racconto di John Birmingham, che  comincia, appunto, con la morte di Flip , rinvenuto dal suo coinquilino  Danny , seduto davanti alla tv con un falafel in mano. Tante curiosità e la gustosa ricetta .(M.Za.) Continua a leggere

Tutti pazzi per la curcuma, alcuni usi di questa spezia dalle straordinarie proprietà

(di Manuela Zanni) La curcuma è una spezia dal colore giallo-arancio proveniente dall’India. Per secoli è stata, ed è tutt’ora, uno degli ingredienti fondamentali della cucina mediorientale e del sud-est asiatico. Per le sue molteplici  proprietà benefiche e curative la curcuma è tradizionalmente impiegata sia nella medicina ayurvedica di origine indiana, sia in quella cinese, ma è anche considerata capace di avere effetti positivi sulle persone  che  ne fanno uso, come ci insegna Tilo,  protagonista del  libro La maga delle spezie dell’autrice indiana Citra Banerjee Divakaruni che attribuisce all’uso di questa spezia la speranza di rinascita per una delle clienti della sua bottega.  Scopriamone insieme alcuni usi per sfruttarne al meglio i benefici di questa magica spezia . Continua a leggere

Un classico della tavola palermitana, la pasta con broccoli arriminati

(di Manuela Zanni) La pasta con i broccoli arriminati   cioè  mescolati  in tegame  è  uno dei piatti più antichi ed emblematici della tradizione culinaria siciliana.  Pinoli, uva passa e zafferano conferiscono al broccolo sapientemente cucinato dalle donne   palermitane,   un sapore inconfondibile ed ineguagliabile che si sposa perfettamente  con  i bucatini o maccheroncini che sono  il formato di pasta  tassativamente si deve  utilizzare per l’ottima riuscita di questa  pietanza. Ecco tutte le curiosità e i segreti di questa antica ricetta. Continua a leggere