Palermo Street Food Fest : il capoluogo siciliano si conferma capitale europea del cibo di strada

(di Manuela Zanni) Con il fumo ancora nei vestiti e l’odore di frittura impresso nelle narici, possiamo affermare  che la seconda edizione del Palermo Street Food Fest abbia incoronato  Palermo come capitale del cibo di strada internazionale. Continua a leggere

La ” Charlotte”: un dolce omaggio alla regina Carlotta d’Inghilerra

 

Alla continua ricerca delle origini e della storia di dolci, più o meno noti, che sono, a pieno titolo, entrati a far parte dell’inestimabile e, fortunatamente, mai saturo “patrimonio gastronomico universale”, non potevamo di certo trascurare un dolce raffinato nell’aspetto e squisito all’assaggio, un’autentica delizia per gli occhi e il palato : la charlotte. Curiosità e ricetta. (M.Za) Continua a leggere

TORTANO NAPOLETANO E CASATIELLO: OTTIMI “COMPAGNI DI VIAGGIO” DELLE SCAMPAGNATE

                                                                       

Tra le tante pietanze tradizionali preparate per celebrare  Pasqua e Pasquetta ,  ve ne sono  due in particolare di origine napoletana che per la loro struttura compatta ben si prestano alle scampagnate all’aria aperta. il tortano e il casatiello . Origini e ricetta. M.Za. Continua a leggere

La festa di San Giorgio tra rose e libri dalla Spagna a Modica, perla del barocco siciliano

Fra i monumenti più belli e rappresentativi del barocco siciliano situati nel territorio del Val di Noto, vi è senza ombra di dubbio il Duomo di San Giorgio in Modica che insieme ad altri monumenti della zona, fa parte del Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Ogni anno  la domenica che segue il 23 aprile, giorno dedicato a San Giorgio, santo patrono, a Modica si celebra una festa molto sentita non solo dai modicani ma anche dai turisti amanti del folklore che accorrono sempre più numerosi . Questa festa  viene celebrata anche in Spagna. Scopriamo insieme  tutte le curiosità e una dolce ricetta in onore del santo.M.Za. Continua a leggere

MENU’ DI PASQUA VEGETARIANO PER UNA PASQUA VERAMENTE BUONA

fonte www.agriturismo.it

(di Manuela Zanni) Nel periodo pasquale chi è vegetariano, più che in ogni momento  dell’anno, soffre, non certo per la fame bensì per l’eccessivo, smodato e irriverente consumo di carne che avviene tra i giorni di Pasqua e Pasquetta  nell’errata convinzione   che  l’uso della carne sia  necessario per rendere più gustoso il pranzo della Festa o una giornata all’aria aperta. Con il menù che di seguito vi proponiamo, vegetariani, e non, potranno mangiare pietanze gustose  senza utilizzare  la  carne o altri ingredienti di origine animale, affinchè  la Pasqua sia buona davvero per tutti. Continua a leggere