Felice Halloween : origini e istruzioni per una festa senza “demoni”

La notte di Halloween, tra il 31 ottobre e il 1 novembre,  rappresenta nell’immaginario collettivo una ricorrenza contraria alla tradizione italiana, siciliana in particolare, di onorare i morti è viene da molti “demonizzata” poiché ritenuta poco consona al significato di rispetto e solennità che si confà a questa celebrazione. In realtà, come tutte le tradizioni mutuate da altri popoli, in questo caso è  l’America a dare i natali alla notte più “temuta” dell’anno, se  accolta con benevolenza e presa in piccole dosi, evitando gli eccessi poiché “in medio stat virtus” come ci ha insegnato Aristotele, anche questa festa può essere degnamente festeggiata. Curiosità ed una gustosa ricetta : i plumcake alla zucca  e rosmarino.(M.Za.) Continua a leggere

Aumenta il numero degli Chardonnay barricati siciliani: ecco Idra di Pietracava

(di Redazione) Per gli enoappassionati “puristi” quello dei vini provenienti da vitigni a bacca bianca invecchiati in barrique è un “sorso difficile da mandar giù” poiché le dimensioni ridotte delle botti e il, conseguente, più stretto contatto del vino con il legno causano, inevitabilmente, la perdita di freschezza, sapidità e mineralità, caratteristiche che ci si aspetta di riscontrare in un calice di vino bianco. Continua a leggere

La pastina in brodo: panacea contro l’influenza (e non solo)

(di Manuela Zanni) Quando si ha l’influenza si vive in una dimensione aspaziale e  atemporale in cui le giornate trascorrono lontane dalla routine quotidiana e siamo costretti, nostro malgrado,  a staccare la spina e a vivere in una realtà parallela in cui diveniamo spettatori della nostra vita. Continua a leggere