L’ “acchianata”di Santa Rosalia:un percorso fisico e spirituale lungo Monte Pellegrino

www.gooliver.com

di  Manuela Zanni

Se vi foste  persi il 15 luglio  il festino di Santa Rosalia, patrona di Palermo, o  se siete  tra coloro che ogni anno non  lo perdono mai e dopo i fuochi d’artificio sono già  pronti ad acclamare la “santuzza” per chiederle di concedere il “bis” come si trattasse di una star di Hollywood, il 4 settembre, giorno in cui si celebra la santa, non perdete la cosidetta “acchianata” ossia la salita a piedi su Monte Pellegrino per raggiungere il santuario a lei dedicato. Ecco l’origine  di questa antica tradizione. Continua a leggere

I simboli sacri e pagani nella festa di S. Anna

Sant’Anne pruvvede e manne

nu marite o ijurne e nu figghije al’anne”.

 Alla festa di S. Anna che si celebra il 26 luglio sono legate tante tradizioni culturali e gastronomiche che la rendono una delle più affascinanti feste patronali ricche di significati sia sacri che profani. Tante curiosità e una gustosa ricetta della tradizione: le “ pizzelle fritte”. Continua a leggere

La pasta con i tenerumi , piatto della tradizione e “ cibo del “conforto”

  • nfd

    La pasta con i tenerumi si ama o si odia. Si tratta di un piatto tipico dell’estate siciliana  preparato con i  tenerumi ovvero , i germogli e le foglie tenere della pianta delle zucchine “lunghe”. Continua a leggere

Acqua e zammù: più che una bibita,un rito d’altri tempi che profuma d’anice.

www.ventunesimosecolo.it

(di Manuela Zanni) A Palermo l’ acqua e anice è molto più che una bibita rinfrescante, è un usanza antica , un rito che si tramanda da generazioni accompagnando la calura dei mesi estivi e conservando il ricordo del refrigerio ottenuto anche durante i mesi invernali.

Continua a leggere