La leggenda di San Martino, una festa per ricchi e per poveri

( di Manuela Zanni) La  cosiddetta “estate di San Martino”, che va dall’11 al 18  novembre, è caratterizzata da un caldo estivo che fa venir voglia di tornare sulle spiagge assolate.  Ecco le origini e la ricetta dei biscotti di San Martino. Continua a leggere

La Festa dei Morti : un’antica tradizione palermitana per ricordare i defunti con allegria

Chiunque non sia palermitano  sentendo  parlare di “festa dei morti” resta nella maggior parte dei casi  sgomento poiché normalmente l’idea della morte è associata al lutto, alla tristezza e al dolore. Tuttavia , poiché per i palermitani ogni “occasione è buona” per far festeggiare, la commemorazione dei defunti assume a Palermo  i connotati tipici  di una festa le cui origini hanno radici antichissime. Curiosità  e la ricetta del dolce tipico di questa occasione: la frutta di martorana. (M. Z.)  Continua a leggere

Felice Halloween : origini e istruzioni per una festa senza “demoni”

La notte di Halloween, tra il 31 ottobre e il 1 novembre,  rappresenta nell’immaginario collettivo una ricorrenza contraria alla tradizione italiana, siciliana in particolare, di onorare i morti è viene da molti “demonizzata” poiché ritenuta poco consona al significato di rispetto e solennità che si confà a questa celebrazione. In realtà, come tutte le tradizioni mutuate da altri popoli, in questo caso è  l’America a dare i natali alla notte più “temuta” dell’anno, se  accolta con benevolenza e presa in piccole dosi, evitando gli eccessi poiché “in medio stat virtus” come ci ha insegnato Aristotele, anche questa festa può essere degnamente festeggiata. Curiosità ed una gustosa ricetta : i plumcake alla zucca  e rosmarino.(M.Za.) Continua a leggere

La pastina in brodo: panacea contro l’influenza (e non solo)

(di Manuela Zanni) Quando si ha l’influenza si vive in una dimensione aspaziale e  atemporale in cui le giornate trascorrono lontane dalla routine quotidiana e siamo costretti, nostro malgrado,  a staccare la spina e a vivere in una realtà parallela in cui diveniamo spettatori della nostra vita. Continua a leggere

Le “Madaleines” di Proust: il più soffice dei cibi del conforto

(di Manuela Zanni) Ciascuno di noi  ha un cibo, un gusto, una pietanza il cui solo odore, ma ancor prima, l’idea di mangiarlo, ci conforta se siamo tristi, ci aiuta a superare dei momenti difficili e, pur non potendo risolvere i problemi, ci aiuta  a metterli, temporaneamente, da parte, almeno per la durata del magico incontro del nostro palato con quello o quegli ingredienti  la cui combinazione consente ai nostri sensi di compiere  un meraviglioso viaggio  fino alla nostra infanzia e di farci ritrovare le nostre radici. E ciò che accade a  Marcel Proust nella sua opera  “À la recherche du temps perdu” .Scopriamo insieme il perché e la gustosa ricetta.  Continua a leggere