Regali fai-da-te: le scorzette di arancia al cioccolato

di Manuela Zanni ) Anche se le temperature si sono abbassate,  da oggi ha inizio la settimana più “calda” dell’anno dal punto di vista della corsa al regali di Natale,  del traffico per le strade e di tutto quello che,  di bello e frenetico,  caratterizza questo periodo. Continua a leggere

Il pudding di Natale, goloso “riciclo” di panettone e pandoro

(di Manuela Zanni) Panettone e pandoro sono i protagonisti della  tavola delle feste.Dai  classici e tradizionali alle versioni al cioccolato, pistacchio, agrumi, frutti di bosco, solo per citarne alcune, le nostre dispense straripano di buste trasparenti da cui si  intravedono a malapena, da una fitta coltre di  zucchero a velo, fette dorate che giacciono esanimi. Ecco un’ idea golosa  per ridare loro nuova vita: il pudding di Natale.

Continua a leggere

Il cetriolo, prezioso alleato detox durante le festività

(di Manuela Zanni) Durante le festività natalizie  le occasioni da festeggiare sono davvero tante e si rischia di arrivare alla fine di questo periodo stremati non solo dal punto di vista psicologico  ma anche, e soprattutto, da quello fisico. Il cetriolo, spesso sottovalutato, è un prezioso alleato  che può aiutarci a limitare ” i danni” del momento più goloso dell’ anno.

Continua a leggere

La cuccìa, per Santa Lucia il grano si veste a festa

(di Manuela Zanni) In Sicilia,  terra di forti tradizioni religiose,per la festa di Santa Lucia, che si celebra il 13 di dicembre, la tradizione vuole che si prepari con il grano la cuccìa di cui esistono tante varianti quante sono le persone che sostengono che la propria sia l’originale. 

Continua a leggere

Panelle & Crocchè : “street food” alla palermitana

(di Manuela Zanni) Santa Lucia è il giorno in cui arancine, cuccìa, panelle e crocchè, fortunatamente presenti durante tutto l’anno nelle tavole dei palermitani, conoscono il loro momento di gloria poiché vengono prodotte e consumate in maniera copiosa in onore della martire che in questo giorno sollevò la popolazione messa  in ginocchio dalla carestia facendo arrivare al porto di Palermo un bastimento colmo di grano. Alla fine la facile e preziosa ricetta delle panelle. Continua a leggere