I lupini , questi sconosciuti : proprietà e benefici di un legume antichissimo

 

(di Manuela Zanni) Le proprietà nutrizionali del lupino,  legume di origine antichissime,  sono talmente tante da poterlo definire una  vera e propria panacea,  in grado di dare benefici al corpo umano,  se consumato regolarmente, grazie al  suo  alto valore energetico.Scopriamone insieme le proprietà benefiche   che lo rendono oggi una più che valida fonte di proteine di origine vegetale. Le origini e la gustosa ricetta degli hamburger di lupini.

Le prime coltivazioni di questo interessante legume pare  risalgano a   circa  4.000 anni fa ed anche greci e romani lo conoscevano come testimoniano i alcuni riferimenti ad essi in alcune opere di Orazio e di Ippocrate.Grazie a  recenti studi che ne  hanno confermato le  proprietà benefiche per l’organismo sono stati rivalutati e riscoperti anche se ai più restano ancora sconosciuti.

I lupini, in particolare,  oltre ad avere   un forte  carico proteico, possiedono scarse quantità  di grassi che sono, inoltre, del tipo buono e scevro, in quanto vegetale, da colesterolo, e hanno anche  un buon apporto di fibre e carboidrati.

I lupini si sviluppano spontaneamente  nelle zone incolte lungo le coste del mediterraneo soprattutto in terreni acidi dove riescono a  crescere e prosperare.  
Oltre ad avere buone proprietà nutrizionali,  i lupini possiedono anche  un’ottima digeribilità ed un apporto praticamente pari a zero per quanto riguarda il colesterolo per cui  il consumo abituale di lupini previene l’ipertensione e riduce i livelli di colesterolo nell’organismo.
Il lupino ricopre, inoltre,  un ruolo interessante anche nell’alimentazione dei celiaci poiché  non contiene glutine e può quindi essere utilizzato da chi ha problemi di intolleranza; attualmente la farina prodotta con i lupini viene già utilizzata per produrre pane, biscotti e pasta, mentre, anticamente, il lupino veniva impiegato dalla medicina per curare la scabbia e l’eczema.

Probabilmente in un futuro molto prossimo i lupini si potranno utilizzare per la preparazione di prodotti sostitutivi di latte, yogurt e gelati, un po’ come avviene già oggi per la soia ed il riso i cui derivati vengono utilizzati dagli individui allergici al latte ed ai suoi derivati.
Infine, un aspetto da non sottovalutare riguarda le proprietà organolettiche: la farina di lupini conferisce ai cibi cui viene aggiunta una colorazione giallo oro, che rende più invitanti pasta, torte, biscotti ma anche le zuppe e i passati di verdura, che rende più cremosi e più sazianti. Inoltre il sapore dei lupini non copre gli altri, ma, al contrario,  esalta il gusto dei sughi e delle minestre evitando l’aggiunta di dadi e sale, a tutto vantaggio della linea.
Per tutti coloro che vogliono provare una ricetta gustosa a base di lupini , di seguito proponiamo quella degli hamburger di lupini da accompagnare con un contorno di verdure a piacere.
HAMBURGER DI LUPINI
Ingredienti per 4 persone : una confezione di lupini sottovuoto (250 gr. circa), 4 carote, 2 scalogni, 2 spicchi d’aglio, 2 cucchiaini di curry, 4 foglie di salvia , olio d’oliva, brodo vegetale, pangrattato q.b.
Mettete a bagno i lupini  almeno per un paio d’ore (meglio se la notte prima) . Quindi sciacquateli e privateli della pellicina esterna . Nel frattempo in padella fate rosolare lo scalogno tagliato finemente , insieme all’aglio, il curry , la salvia. Appena l’aglio sarà cotto schiacciatelo con l’apposito schiaccia aglio e unitelo al composto.  Lavate e sbucciate  le carote e  tritatele insieme ad  un tritatutto insieme ai lupini. Quindi uniteli al soffritto aggiungendo il brodo vegetale. Coprite e lasciate cuocere almeno mezz’ora fino a quando il brodo sarà assorbito. A questo punto fate raffreddare il composto al quale aggiungerete ad occhio olio d’oliva e pangrattato fino ad ottenere una consistenza compatta da potere lavorare . Con le mani inumidite fate delle polpette che schiaccerete fino a dare la forma di hamburger. Cuoceteli in una teglia foderata con carta forno   in forno preriscaldato a 180°  per circa 20 minuti . Serviteli tiepidi con un contorno di verdure a scelta.
Manuela Zanni

 

Lascia un commento