Il gusto ricco della cucina “povera ” siciliana : le polpette di pane

www.ricette.pourfemme.it

Quella culinaria è  un’arte  non necessariamente astrusa o complicata. Un esempio di ciò è offerto dalla cucina siciliana che da tempi immemori riesce a creare  dei veri e propri capolavori gastronomici usando come base di partenza ingredienti semplici e “poveri”. In effetti  la maggior parte delle  ricette siciliane note e invidiate in tutto il mondo ,  pur avendo come base svariati ingredienti dalle combinazioni infinite, ribadiscono, tuttavia, chiaramente pochi e classici princìpi, ossia che la genuinità nasce dalla semplicità e che la semplicità dell’esecuzione non per forza nega la qualità del risultato anzi, nella maggior parte dei casi, ne garantisce la riuscita.M.Za.Le polpette di pane sono un ottimo esempio di come in cucina un modus operandi semplice possa perfettamente coniugarsi con un gusto squisito senza tempo, un indubbio  valore nutrizionale e  un’autentica tradizione regionale. Si tratta di un piatto davvero “anti-crisi”,  basato sulla sola combinazione di pochi ingredienti di base quali uova, pangrattato e pomodoro.

La sua origine si perde nel tempo, forse nell’arguzia delle antiche massaie nemiche dello spreco, spesso costrette a obbedire alla necessità del “non buttare via nulla” per affrontare adeguatamente tempi storici non proprio facili. Una volta l’occasione perfetta per cucinare le polpette di pane era infatti la preparazione delle cotolette di carne, poiché  le nonne solevano usare il pangrattato rimasto dalla loro impanatura per unirlo a pochi altri semplici ingredienti e creare un altro piatto, riuscendo ad inventare, da una ricetta iniziale, una nuova non meno sfiziosa, nutriente e saporita della prima.

Per i nostalgici amanti dei sapori semplice della tradizione , proponiamo, di seguito la facile ricetta delle polpette di pane al sugo.

 POLPETTE DI PANE AL SUGO

 

www.ricette.pourfemme.it

 

Ingredienti

per il sugo: passata di pomodoro,  uno spicchio d’aglio, un bicchiere d’acqua, olio, sale e pepe.

Per le polpette : 2 uova  (di galline  allevate all’aria aperta) , 4 cucchiai di pangrattato, 1 fetta di pancarrè senza bordi ,  4 cucchiai di parmigiano (facoltativo) , basilico in foglie.

Rosolate  uno spicchio d’aglio con l’olio  in una padella, aggiungendo la passata di pomodoro, sale, pepe, un bicchiere d’acqua e lasciate cucinare fino a quando la salsa non avrà una consistenza densa. In una ciotola sbattete le uova, aggiungete il sale e mescolatele al pangrattato, le fette di pancarrè senza bordi sbriciolate, il  parmigiano e le foglie di  basilico sminuzzate. Aiutandovi con un cucchiaio, prendete parti di questo impasto e  lasciatele scivolare dentro una padella con dell’olio già caldo. Fate dorare queste polpettine da ambo i  lati e, appena cotte, toglietele dall’olio  e ponetele  su un foglio di carta assorbente. Infine immergetele nella salsa precedentemente preparata  e fatele cuocere a fuoco lento   per circa 10 minuti per farle insaporire. Servitele calde  guarnendole con del basilico fresco.

Manuela Zanni

Lascia un commento