Mai più senza sedano rapa. Prepariamolo al gratin!

(di Manuela Zanni) Sebbene sia da molti sconosciuto,  il sedano rapa è una pianta bulbacea dal sapore intenso che, se bene interpretato, può diventare il protagonista di alcune portate. Scopriamo  insieme le proprietà e la facile ricetta per prepararlo al gratin.

Si tratta di un ortaggio caratterizzato dal ciclo biennale coltivato soprattutto in alcune zone dell’Italia settentrionale dov’è noto come sedano di Verona. E’ reperibile sui banchi del mercato da
fine estate sino ad inizio della primavera e appartiene alla famiglia delle ombrellifere, la stessa di sedano, prezzemolo, carota, anice, finocchio, angelica e altri ancora. Tra le qualità nutritive del sedano rapa ci sono le molte vitamine antiossidanti, minerali e fibre. Inoltre questo ortaggio ha proprietà diuretiche e drenanti oltre a contenere pochissime calorie e a possedere, secondo alcuni, un potere afrodisiaco. Esistono diversi modi di cucinarlo: fritto, impanato, gratinato, in insalata, a minestra, zuppa o crema ed è adatto sia ad essere consumato da solo che in abbinamento ad altri ortaggi, carne e pesce. Di seguito vi proponiamo una ricetta da veloce da preparare e di sicuro effetto per gustare questo ortaggio come contorno o piatto unico.

Sedano rapa gratinato

Ingredienti per 4 persone

2 sedano rapa
8 cucchiai parmigiano reggiano grattugiato
60 gr di burro (se preferite margarina vegetale senza grassi idrogenati)
sale e pepe q.b.

Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua e aggiungete due cucchiai di sale grosso. Intanto pelate il sedano e tagliatelo a pezzi con un coltello robusto quindi tagliatelo in fettine sottili e fate cuocere in acqua bollente per circa 5 minuti. Nel frattempo preriscaldate il forno e accendete il grill. Quindi scolate le fettine di sedano rapa e trasferitele in una pirofila abbastanza grande per distenderle comodamente sul fondo. Fatto questo cospargete il tutto con il parmigiano grattugiato e distribuire su di esso il burro diviso in tanti pezzettini. A questo punto infornate a circa 200 °C fino a fare dorare la superficie. Servite caldo come contorno o piatto unico.

Lascia un commento