Per Santa Rosalia il “gelu di muluni” : un immancabile dolce della tradizione siciliana

 Con  “muluni” nel dialetto siciliano si intende l’anguria, frutto tropicale che ad agosto raggiunge la piena maturazione. La tradizione palermitana, sulla base delle sue note virtù dissetanti e diuretiche,  propone , in occasione del festino, un dessert davvero speciale, il gelo di melone, perfetto come fine pasto per rinfrescarsi durante la calura estiva. Si tratta di polpa di anguria a cui viene conferita la consistenza di gelatina, in cui  le gocce di cioccolato fondente “fanno le veci” dei semi in precedenza  eliminati. Il risultato èuna delizia celestiale, non a caso associata ai festeggiamenti della patrona di Palermo, Santa Rosalia,   il 15 di luglio. M.Za. Continua a leggere

A Mazara del Vallo torna “ I Giorni del Gambero”, due giorni dedicati al crostaceo principe del mare siciliano

 Sarà “Sua Maestà” il gambero rosso di Mazara del Vallo, il protagonista della manifestazione, alla sua quarta edizione, “I giorni del gambero” che ritorna a far parlare della nota città marinara nel trapanese. Continua a leggere

Indipendence Day : dal barbecue americano allo “schiticchio” siciliano

www.history.com

(di Manuela Zanni) In America il 4 luglio si festeggia, come è  noto,  l’Indipendence Day, ovvero la festa dell’indipendenza degli Stati Unti , giorno in cui si ricorda l’adozione della Dichiarazione di indipendenza il 4 luglio 1776, con la quale le Tredici Colonie si distaccarono dal Regno Unito di Gran Bretagna. Tutte le usanze legate a questo giorno e la ricetta della classica “American Apple Pie “. Continua a leggere

Le chiavi di San Pietro, dolce simbolico di antica memoria

(di Manuela Zanni) Il 29 giugno, in occasione della festa di San Pietro e Paolo, in  alcune pasticcerie siciliane legate alle antiche tradizioni, è possibile  trovare dei dolci a forma di chiave adornate con  decori variopinti. Le origini e l’antica ricetta. Continua a leggere

Il nocino di San Giovanni: un liquore antico a metà tra sacro e profano

www.guardiagrele.web.net

 

 

 

(di Manuela Zanni) Alla festa di San Giovanni (24 giugno) sono legate numerose credenze e rituali che rendono la figura di questo santo in bilico tra la il sacro e il profano. Una tra le tante  collega la vigilia di questa ricorrenza, la notte a cavallo tra il 23 e il 24 giugno, ad una particolare danza attuata dalla streghe intorno ad un noce. Continua a leggere