Il Trionfo di Gola , dalle pagine del Gattopardo un dolce barocco ed opulento

 (di Manuela Zanni) Alle pagine del “Gattopardo”, ambientato tra il 1860 e i primi del ‘900,  fanno eco i  ricordi  dei luoghi meravigliosi dell’infanzia e della giovinezza del principe Giuseppe Tomasi di Lampedusa,  ultimo rappresentante di una antica e nobile famiglia siciliana. Traspare, tuttavia, una vena nostalgica per l’irrimediabile perdita degli stessi. Ecco perché tutti i personaggi del romanzo, così come i luoghi, gli oggetti, gli spazi, i paesaggi e i cibi sono rievocati con un piacere struggente ed intenso. Per questo motivo  tutto ciò che ruota intorno al cibo acquista una connotazione rituale, a tratti magica, che è data dal ripetersi incessante di gesti sempre uguali che non mutano nel tempo a dispetto di quanto il tempo muti le circostanze, le situazioni e, soprattutto, le  persone. Continua a leggere

La ” Charlotte”: un dolce omaggio alla regina Carlotta d’Inghilerra

 

Alla continua ricerca delle origini e della storia di dolci, più o meno noti, che sono, a pieno titolo, entrati a far parte dell’inestimabile e, fortunatamente, mai saturo “patrimonio gastronomico universale”, non potevamo di certo trascurare un dolce raffinato nell’aspetto e squisito all’assaggio, un’autentica delizia per gli occhi e il palato : la charlotte. Curiosità e ricetta. (M.Za) Continua a leggere

MENU’ DI PASQUA VEGETARIANO PER UNA PASQUA VERAMENTE BUONA

fonte www.agriturismo.it

(di Manuela Zanni) Nel periodo pasquale chi è vegetariano, più che in ogni momento  dell’anno, soffre, non certo per la fame bensì per l’eccessivo, smodato e irriverente consumo di carne che avviene tra i giorni di Pasqua e Pasquetta  nell’errata convinzione   che  l’uso della carne sia  necessario per rendere più gustoso il pranzo della Festa o una giornata all’aria aperta. Con il menù che di seguito vi proponiamo, vegetariani, e non, potranno mangiare pietanze gustose  senza utilizzare  la  carne o altri ingredienti di origine animale, affinchè  la Pasqua sia buona davvero per tutti. Continua a leggere

L’Uovo di Pasqua : da simbolo di rinascita pagana a simbolo di resurrezione cristiana

foto di Giovanni Vernengo
Culinary Team Palermo

di Manuela Zanni) L’uovo di Pasqua è un dolce della tradizione pasquale, divenuto nel tempo uno dei simboli della stessa festività della Pasqua cristiana, assieme alla colomba. Nel Cristianesimo, simboleggia la risurrezione di Gesù dal sepolcro. La tradizione del classico uovo di cioccolato è recente, ma il dono di uova vere, decorate con qualsiasi tipo di disegni o dediche, è correlato alla festa pasquale sin dal Medioevo.

Continua a leggere

La pastiera napoletana : un dolce di “ispirazione divina”

(di Manuela Zanni) Quando un  dolce è  noto come la pastiera napoletana sembra che non vi sia molto da dire poiché già tanto è stato detto. In realtà anche  il  classico dei classici dell’arte pasticcera partenopea ha una storia affascinante e a molti sconosciuta di natura “divina” : origini e ricetta . Continua a leggere