TORTANO NAPOLETANO E CASATIELLO: OTTIMI “COMPAGNI DI VIAGGIO” DELLE SCAMPAGNATE

                                                                       

Tra le tante pietanze tradizionali preparate per celebrare  Pasqua e Pasquetta ,  ve ne sono  due in particolare di origine napoletana che per la loro struttura compatta ben si prestano alle scampagnate all’aria aperta. il tortano e il casatiello . Origini e ricetta. M.Za. Continua a leggere

La colomba pasquale: dal simbolo al dolce morbido e profumato

Tra i simboli che rappresentano la Pasqua la colomba è quella sulla quale esistono più versioni in merito al suo significato. Noi siamo andati a cercarle tutte  e, poiché non esiste casa in cui per Pasqua non si mangi la colomba, di seguito troverete anche   la  semplice ricetta per prepararla. M.Za Continua a leggere

UN GRANDE CLASSICO DELLA TRADIZIONE SICILIANA: I PEPERONI IMBOTTITI

 

I peperoni sono ortaggi sui quali esistono pareri discordanti poichè sono tanto amati per il gusto deciso ed inconfondibile ma, al contempo, odiati per la scarsa digeribilità che passa dal semplice senso di pesantezza che  accompagna la giornata di molti dopo averlo mangiato  a forme realmente gravi di intolleranza o, addirittura, di allergia per le quali non esiste altro rimedio se non smettere di mangiarli . Scopriamo insieme il perchè e poi cimentiamoci in una ricetta  della tradizione siciliana: i peperoni imbottiti.M.Za. Continua a leggere

“Li sfinci ” siciliane e “e zeppule ” napoletane : due irrinunciabili tradizioni per la festa del papà.

fonte www.panoramio.com

Se  sbirciassimo  nelle cucine delle donne palermitane e napoletane  nel periodo che va dalla sera della vigilia alla mattina di San Giuseppe (19 marzo), troveremmo di certo  le prime affaccendate nell’impastare, friggere e farcire le famose sfince, e le seconde non meno impegnate nella preparazione delle zeppole. Di seguito le origini di queste tradizioni  e  le ricette per realizzarle in casa . M.Za.

Continua a leggere

IL RAGU’, SOVRANO INDISCUSSO DEL PRANZO DELLA DOMENICA, SENZA CARNE? SI, GRAZIE.

Non esiste casa in Sicilia in cui, almeno una volta a settimana, in particolare la domenica, non vi sia ogni stanza invasa e pervasa dall’inebriante profumo del ragù di carne con piselli. Che poi questo finisca per condire la pasta fresca fatta in casa,  succulente lasagne o  anelletti da  ripassare in forno, poco importa. Ciò che conta è che ci sia il ragù.E se il ragù non fosse di carne?Il  successo è altrettanto garantito. Parola di buongustaia. M.Za.

Continua a leggere