Una Marina di Libri 2014, in arrivo la “scorpacciata” di cultura più attesa dell’anno


(di Manuela Zanni) Si è svolta  stamane  27 maggio presso la Galleria d’Arte Moderna , la conferenza stampa di presentazione della quinta  edizione di  “Una Marina di Libri”, una kermesse  della durata di  tre giorni,  dal 06 all’08 giugno ,  interamente dedicata all’editoria indipendente, alla presentazione di libri, reading, incontri e dibattiti rivolti all’inesauribile e affascinante mondo della cultura. Tutti gli “affamati ” di cultura sono invitati a partecipare numerosi al  sontuoso “banchetto” culturale organizzato dal Centro Commerciale Naturale “ Piazza Marina & Dintorni “ , con la direzione artistica affidata ad un sodalizio d’eccezione tra le case editrici Navarra e  Sellerio.  Ecco tutte le anticipazioni sul “ghiotto” programma  e vi assicuriamo che nessuno resterà a “bocca asciutta”. Infine la ricetta della “brioscina” siciliana.

Che si  tratti di romanzi, di saggi,  di libri di storia , di poesie o di cultura gastronomica, ciascuno  troverà  “un libro per i propri occhi ” (come pane per i propri denti)  in una immensa “tavola imbandita” da più cuochi , gli editori, magistralmente diretti da Ottavio Navarra e Antonio Sellerio , raffinati  Chef del gusto per la  buona lettura, in una location d’eccezione , la Galleria d’Arte Moderna , in cui il culto incontrerà la cultura . Il Festival coinvolgerà, infatti,  il chiostro, la corte, la chiesa e piazza Sant’Anna . Eccezionalmente durante i giorni del Festival sarà possibile visitare gratuitamente il museo della GAM .

Ad aprire la kermesse un ospite d’eccezione , Andrea Camilleri , a Palermo dopo un’assenza di oltre dieci anni per presentare il suo ultimo romanzo “la Piramide di fango” , coadiuvato dal giornalista Antonio d’ Orrico. A seguire è prevista la presentazione di una puntata del commissario Montalbano la cui scelta è demandata al pubblico di fb che in questi giorni decreterà il film prescelto attraverso la pagina fb della casa editrice Sellerio. Durante la tre giorni verrà allestita una fiera dell’editoria indipendente che quest’anno coinvolgerà ben 53 realtà della piccola e media editoria italiana di qualità .

Anche quest’anno sarà dedicato ampio spazio ai piccoli lettori con un ricco programma realizzato con diverse associazioni . Fiabe animate, racconti illustrati ,  spettacoli con personaggi fantastici , realizzazione di libri in stoffa, cartone con materiali di riciclo , sono solo alcune delle iniziative dedicate al mondo dei ragazzi.

“Il festival rappresenta per la città di Palermo un momento culturale  di grande spessore , capace di aggregare  tutti in nome della lettura –ci spiega Ottavio Navarra, patron del festival per il quarto anno consecutivo, e continua – sarà una vetrina della migliore editoria indipendente nazionale che , anche in un momento particolarmente critico per il mondo del libro, mostra grande vitalità garantendo il pluralismo di voci, carattere fondante della manifestazione “.

Possiamo affermare fuori da ogni dubbio che  questa  quinta edizione di “Una Marina di Libri”  si prospetta veramente ricca e “golosa” di eventi succulenti per tutti  gli  “affamati” di cultura , di cui potranno  fare una autentica “scorpacciata” entrando  in una dimensione fuori dal tempo e dallo spazio , con le parole di Antonio Sellerio “ il successo crescente della Marina di libri dimostra che Palermo ha tanta voglia di leggere  per questo l’edizione di quest’anno sarà indimenticabile “.

In attesa di questa “abbuffata culturale” di seguito riportiamo la  ricetta  di uno dei più semplici  e gustosi  simboli prodotti da forno siciliani che ad ogni  morso fa gustare un pezzo di Palermo e che  decidiamo di erigere a simbolo ufficiale del nostro “rifocillamento –pre- scorpacciata- culturale “ : la brioscina siciliana.

 BRIOSCINA COL “TUPPO”  SICILIANA

Ingredienti  12 brioscine : 500 gr di farina  manitoba, 25 gr . di lievito di birra, 50 ml di olio di semi di mais,  , 50 gr. zucchero, 250 ml acqua , 10 gr di sale.

Impastate lievito ed acqua, quindi unite l’olio, la farina, lo zucchero e il sale fino ad ottenere un impasto liscio e morbido. A questo punto  dividete l’impasto in 12 palline di media  grandezza , ricavando altre 12 palline di misura inferiore da posizionare sulla parte superiore di ciascuna sfera . Spennellatele con acqua e lasciatele crescere per un’ora circa fino a che raddoppino di volume. Cuocete in forno ventilato presiscaldato a 180°  per 20 minuti avendo cura di posizionare nel ripiano inferiore del forno un contenitore con dell’acqua. Servire calde con un’ottima granita del gusto preferito.

Manuela Zanni

Lascia un commento