“Una Marina di Libri 2016”, all’Orto Botanico è in arrivo una scorpacciata di cultura

una marina di libri 2016(di Manuela Zanni) Dopo Palazzo Steri, Il Museo della Storia Patria, la Galleria Nazionale di Arte Moderna, la settima edizione di “Una Marina di Libri” si svolgerà  all’interno dell’Orto Botanico di Palermo dell’Università degli Studi di Palermo.Noi, come sempre, ingordi di cultura, andremo alla ricerca di tutte le novità offerte dalle case editrici presenti sul tema della storia e cultura gastronomica. Seguiteci in questo percorso per fare, insieme a noi, una bella scorpacciata di cultura.

Per quattro giorni il Ginnasio, il Tepidario, la Sala Conferenze, il Calidario, il Tineo e vari spazi all’aperto ospiteranno – con ingresso gratuito – più di 100 eventi e tanti ospiti. Il festival dell’editoria indipendente, promosso dal CCN Piazza Marina & Dintorni in collaborazione con le case editrici Navarra e Sellerio, si svolgerà dal 9 al 12 giugno con laboratori e incontri dalla mattina fino a sera che vedranno coinvolte le realtà più interessanti dell’ultimo anno e molti tra i nomi più significativi.
una marina di libri 2Per ciascuna giornata, in parallelo agli incontri sempre più variegati e originali organizzati dagli editori, vi saranno  cinque appuntamenti fissi. Si apre con l’edicola, una rassegna stampa ragionata delle pagine culturali curata dagli ospiti del festival. Dalle 10.00 alle 13.30 un seminario al giorno dedicato a studenti universitari e operatori culturali sulle questioni editoriali (valido 3 cfu), un sodalizio importante con l’Università di Palermo che quest’anno si arricchisce ancora di più. Alle 19.00 un dibattito tematico, alle 20.00 il festival ricorda gli “Scrittori che ci mancano” con un omaggio a uno scrittore scomparso, e infine alle 21.00 un’intervista serale a un grande ospite per poi dare spazio alla musica: ogni sera, per chiudere in bellezza tra le piante secolari e a due passi dal mare, un concerto nello spirito di Una marina di libri.
“Da sette anni abbiamo scommesso su Palermo e su Una marina di libri. Una scommessa che all’inizio è sembrata folle, ma che anno dopo anno si è dimostrata vincente, con un coinvolgimento di pubblico, autori e editori sempre crescente. – racconta Ottavio Navarra, patron della manifestazione, una scommessa che ha dimostrato che anche a Palermo è possibile realizzare un evento di altassimo profilo culturale che non ha nulla da invidiare ai principali appuntamenti letterari nazionali. Una scomessa che hanno condiviso con noi sin da subito gli editori indipendenti che da tutta Italia hanno deciso di una marina di libri 3partecipare a Una marina di libri. L’editoria indipendente con le voci originali che essa propone è infatti il cuore pulsante del festival: ogni anno con noi ci sono i migliori e principali marchi indipendenti italiani insieme alle realtà più giovani e spesso più innovative. Una marina di libri è un festival che ancora oggi si realizza senza grandi budget, ma con la grande passione dello staff, degli editori, della rete di partner culturali che ci supporta e della città tutta”.
Unire i luoghi più belli di Palermo attraverso i libri, riscoprire il gusto delle passeggiate e della lentezza, è questo il filo conduttore dell’edizione di quest’anno  che si preannuncia   innovativa come testimonia l’idea di  un nuovo spazio, l’Orto botanico, in cui rinnovare un format già consolidato ma, proprio per questo, sempre in evoluzione.

Per consultare il fitto programma cliccate qui  Programma

 

 

 

 

Lascia un commento