Vegetariani con gusto

La dieta dello zenzero, prezioso alleato contro il raffreddore

Lo zenzero è un prezioso alleato per la dieta quotidiana e per dare una sferzata ulteriore a uno stile di vita salutare, in quanto fa bene e tonifica cuore, intestino e stomaco grazie alle sue proprietà di antinfiammatorio naturale, digestivo, stimolante e protettivo.

Dal tè della mattina alla tisana della sera vi proponiamo, di seguito, una dieta  all’interno della quale è inserito il consumo dello zenzero, in ciascuno dei pasti principali della giornata.

Colazione : Tè allo Zenzero a colazione

Un buon tè allo zenzero può essere un’efficace rimedio rinvigorire la vostra giornata e per mantenervi in forma. La ricetta prevede il tè a piacere (verde, nero, in bustina o in foglia), zenzero fresco, un paio di gocce di limone (a piacere) e l’abituale dolcificante.
Si prepara facendo sobbollire qualche pezzetto di radice fresca di zenzero ben pulita per circa 5 minuti, quindi si spegne la fiamma e si lascia il tè scelto in infusione per il tempo indicato. Si procede filtrando il tutto e dolcificando a piacere, aggiungendovi qualche goccia di limone per esaltare la freschezza di questo tè.

Pranzo: condimento di piatti vegetariani, vegani e onnivori

Lo zenzero può diventare un ingrediente speciale di secondi piatti vegani, vegetariani oppure onnivori. Basta aggiungere dei pezzettini ben puliti di zenzero fresco quando fate saltare in padella tofu, seitan o polpettine veg, magari assieme a scalogno o cipolla; allo stesso modo si procede con pesci, crostacei o carni.
Lo zenzero a pezzetti è ottimo anche per preparare dei deliziosi masala di verdure o per dare un tocco esotico a verdure tradizionali, come il sedano rapa. Per ottenere una salsa allo zenzero deliziosa per condire semplici verdure al vapore o insalate tritate lo  zenzero fresco con  prezzemolo e aglio e  lasciateli  macerare per mezz’ora in un condimento a base di buon olio extravergine, pepe nero macinato e sale rosa.

Merenda : nello yogurt

Lo yogurt allo zenzero rappresenta una merenda  salutare e dissetante. Procuratevi dello yogurt bianco (sia esso vegetale o no), del muesli o biscotti ai cereali tritati e della frutta fresca di stagione – come mele, pere o pesche – un po’ di miele e limone e il gioco è fatto.In un pentolino fate saltare per cinque minuti a fiamma piuttosto vivace la frutta preferita tagliata a cubetti piccoli, con poco zenzero fresco grattugiato, un cucchiaio di succo di liomone e uno di miele. Quindi lasciate raffreddare; nel fattempo preparate gli strati in un bel bicchiere o coppa trasparente: sotto il muesli o i biscotti sminuzzati, quindi lo yogurt e terminare con il topping di frutta, aggiungendovi altro miele se necessario.

Cena : in minestre, zuppe, risotti e vellutate

Lo zenzero a cena può essere inserito all’interno di zuppe, vellutate e  risotti . Ad esempio zucca e carote, con zenzero fresco grattugiato e crostini dorati oppure  preparate  un risotto allo zenzero, salvia e limone mettendo  salvia, poche bucce di limone e zenzero tritati a dorare leggermente nel soffritto con lo scalogno o i porri a rondelle, cui  si aggiungerete  il riso e a fine cottura, mantecherete con qualche goccia di  succo di limone.

Sera : la tisana allo zenzero

Fate bollire enzero fresco in pezzi, pochi semi di cumino, qualche seme di finocchio, un paio di chiodi di garofano, qualche buccia di limone bio per circa 10/15 minuti, quindi filtrate nelle singole tazze aggiungendovi un cucchiaino di miele e poche gocce di limone. Un toccasana per la gola, per il raffreddore, ma anche un ottimo digestivo.

Quando alla passione per il cibo, inteso nella sua accezione più nobile di storia e cultura della gastronomia, si unisce quella per la scrittura, può divenire forte l’esigenza di creare un contenitore in grado di riunire tutte le tematiche che ruotano intorno a questo inesauribile argomento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *