Eventi di "gola",  Vegetariani con gusto

Regali fai da te: le scorzette di arancia al cioccolato

Anche se le temperature si sono abbassate,  da oggi ha inizio la settimana più “calda” dell’anno dal punto di vista della corsa al regali di Natale,  del traffico per le strade e di tutto quello che,  di bello e frenetico,  caratterizza questo periodo.

Preparare regali fai-da-te può essere una valida alternativa allo stress degli acquisti last minute tra negozi super affollati e commesse stanche ed avvilite.
Creare tante golosità facili e veloci da realizzare, personalizzabili in moltissimi modi diversi e semplici da confezionare è un’idea regalo da prendere in considerazione.
Per realizzarle in casa occorre scegliere  materie prima di ottima qualità e attrezzarsi di cellophane per alimenti, etichette, carte colorate e nastri.
Un esempio è offerto dalle bucce di arance candite al cioccolato, ottimo esempio di cucina del ” riciclo”, per ottenere le quali occorre avere a disposizione solo 3  ingredienti ma rigorosamente di qualità ovvero  arance biologiche, zucchero di canna e dell’ ottimo cioccolato fondente.
Non meno importante sarà la confezione che dovrà essere trasparente per dare risalto al bel contrasto di colore tra l’ arancio delle zeste e il marrone del fondente, resa elegante e preziosa da nastri dorati o dei colori che preferite.
Ecco, di seguito, la semplice ricetta per prepararle.

SCORZETTE DI ARANCE AL CIOCCOLATO

Ingredienti

  1. arance biologiche
  2. zucchero di canna
  3. cioccolato fondente

Lavate e sbucciate le arance. Tagliate le bucce a striscioline e sbollentatele fino a farle ammorbidire. A questo punto scolatele e preparare uno sciroppo con  100 gr. di zucchero ogni 500 ml d ‘acqua. Fatevi bollire le scorzette. A questo punto estraetele e passatele nello zucchero di canna. Lasciatele asciugare su carta forno all’aria aperta o in essiccatore.
Quando saranno ben asciutte e candite, sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente e intingente ciascuna scorzetta fino a metà.
Lasciate asciugare in frigo. Se riuscirete a non mangiarle saranno un’ ottima idea regalo.

Quando alla passione per il cibo, inteso nella sua accezione più nobile di storia e cultura della gastronomia, si unisce quella per la scrittura, può divenire forte l’esigenza di creare un contenitore in grado di riunire tutte le tematiche che ruotano intorno a questo inesauribile argomento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *