Rose di pizza per le serate sanremesi davanti alla tv

(di Manuela Zanni) Sanremo quando arriva, arriva. Amato o odiato, il Festival di Sanremo è un appuntamento annuale che dai lontani e, coinvolge milioni di italiani che, per l’occasione, diventano esperti critici musicali.Il Festival canoro diviene, così, anche un pretesto per riunire un gruppo di amici come avveniva ai tempi di “Grazie dei Fiori”, canzone con cui nel 1951 Nilla Pizzi  vinse la prima edizione, quando avere la televisione era un lusso e allora ci si incontrava a casa del più fortunato che metteva a disposizione questa “scatola magica”. Poichè Sanremo è definita la città dei fiori, tutte le edizioni del Festival sono  state sempre contraddistinte da palchi adornati da fiori variopinti che regalavano quel tocco romantico e retrò ad una kermesse che rappresenta uno dei simboli degli italiani e dell’Italianità. Negli ultimi anni il romanticismo ha ceduto il passo a scenografie più essenziali e i fiori, ormai considerati demodè, sono pressocchè scomparsi dal prestigioso palcoscenico sanremese.
Al giorno d’oggi, tuttavia, per quanto si possa criticare Sanremo perché considerato antiquato, esiste ancora una nutrita schiera di persone che, durante le serate sanremesi, ama riunirsi in casa con gli amici ad ascoltare le canzoni, criticare gli abiti delle presentatici di turno, ridere delle gaffes dei presentatori godendosi, insomma, una serata piacevole e spensierata in compagnia.
Per tutti i nostalgici che rimpiangono la celebre scalinata di Sanremo impreziosita da fiori variopinti, proponiamo una ricetta di ispirazione floreale da gustare con gli amici per portare sulla nostra tavola un po’ dell’atmosfera sanremese di una volta: le rose di pizza.

Rose di pizza al pomodoro e mozzarella

Ingredienti
Per l’impasto
300 gr di acqua
500 gr di farina di semola di grano duro
15 gr di lievito di birra fresco
15 gr di olio extra vergine d’oliva
1 cucchiaino di zucchero
15 gr di sale
Per farcire
passata di pomodoro
350 gr di mozzarella
olio extravergine d’oliva
sale, origano

Mettete la farina in una ciotola capiente e versate poco per volta l’acqua dove avrete fatto sciogliere il lievito. Impastate e unite l’olio e lo zucchero. Appena l’impasto sarà omogeneo aggiungete il sale. A questo punto formate una palla e lasciatela lievitare un paio d’ore in una ciotola coperta con un panno umido. Nel frattempo preparate la salsa, aggiungendo sale e un po’ di origano, un filo d’olio extravergine d’oliva e mescolate. Tagliate la mozzarella a fettine. Quindi dividete la pasta in due parti e stendete ciascuna con il mattarello in modo da ottenere una sfoglia abbastanza sottile. Ritagliate con una rotella delle strisce alte circa 6 cm e lunghe circa 22 cm. Con un cucchiaio spalmate un po’ di salsa e poggiate sopra le fettine di mozzarella lasciando che una parte esca fuori. Arrotolate in modo da ottenere delle rose. Poggiatele in uno stampo o teglia tonda cominciando dai bordi. Posizionatele in maniera circolare fino a posizionare la rosa centrale. Ultimate spalmando la salsa di pomodoro sulla superficie e lasciate lievitare ancora per mezz’ora. Servite calda, tiepida ma sarà ottima anche a temperatura ambiente.

Lascia un commento