In viaggio,  Internazionali,  Tradizione

Salutiamo l’arrivo dei re Magi con la Galette des Rois

La torta dei Re Magi o Roscon de Reyes è una ciambella dolce tipica della tradizione spagnola, preparata per il 6 Gennaio, “el dia de los Reyes” (il giorno dei Re Magi appunto). Si tratta di una torta soffice e golosa  decorata con frutta secca e canditi al cui interno di solito si nasconde una piccola sorpresa che porterà fortuna a chi la troverà nella propria fetta.

La sua sorella francese è La Galette des Rois, un dolce tipico del periodo natalizio  diffuso in tutta la Francia. La tradizione vuole che,  all’interno della torta, si nasconda una fava secca (o un fagiolo), il fortunato che la trova può prendere la corona di cartoncino dorato che troneggia sulla galette ed essere il re della giornata. In alcune zone della Francia c’è inoltre l’usanza di nascondere nel dolce anche piccoli oggetti di materiale pregiato; secondo un’altra tradizione chi trova la fava, deve organizzare una cena per tutti i presenti durante la quale  si mangerà un’altra galette, si troverà un’altra fava e si organizzerà un’altra cena e così via. Di seguito vi proponiamo la ricetta per preparare il casa la  torta per salutare l’ arrivo dei re magi.

Torta dei re magi

Ingredienti:

  • 500 gr. di farina
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 100 gr. di burro ( o margarina)
  • 1 cucchiaino e mezzo di sale
  • mezzo cubetto di lievito (20 gr.)
  • la buccia di mezzo limone non trattato
  • 4 cucchiai di uva passa
  • 3 dl di latte tiepido
  • 1 cucchiaio di zucchero a granelli
  • mandorle a lamelle

In una ciotola mischiate la farina,  il sale, lo zucchero e il lievito. Aggiungete il burro, la buccia di limone, l’uva passa e il latte.Mischiate bene il composto e lavorate per circa 10 minuti fino ad ottenere una pasta morbida e liscia. Mettete al caldo per circa 2 ore fino a quando avrà raddoppiato il volume.A questo punto formate  8 palline di circa 80. gr. ciascuno, all’interno di una inserite una fava (o fagiolo) in modo che non sia visibile e cospargetele di lamelle di mandorle. Con il rimanente impasto formate una palla più grande. Cospargete di lamelle anche questa e ponetela su una teglia da forno rivestita di carta antiaderente, attorniata dalle altre 8 palline. Lasciate lievitare per altri 30 minuti a temperatura ambiente.Pennellate con acqua e  decorate con lo zucchero a granelli. Cuocete per circa 30 minuti nel forno preriscaldato a 180 °.Servite la torta tiepida. Tagliatela a fette e distribuitele ai vostri ospiti: il fortunato che troverà la fava nella propria porzione, sarà eletto re o regina della giornata e avrà in dono la corona.

Quando alla passione per il cibo, inteso nella sua accezione più nobile di storia e cultura della gastronomia, si unisce quella per la scrittura, può divenire forte l’esigenza di creare un contenitore in grado di riunire tutte le tematiche che ruotano intorno a questo inesauribile argomento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *