Vegetariani con gusto

I tortini al pistacchio, dolci scrigni del prezioso oro verde siciliano

Tantissime ricette siciliane esaltano le proprietà del pistacchio,   gustoso frutto secco, finalmente riabilitato dai falsi miti. Infatti, in passato, era parere comune che la frutta secca, di cui i pistacchi fanno parte, andasse consumata in piccolissime quantità poiché, essendo ricca di grassi, si credeva facesse ingrassare e aumentare il colesterolo. In realtà i grassi in esso contenuti sono di tipo “saturo” dunque favoriscono il senso di sazietà e la presenza nel sangue del cosiddetto colesterolo “buono”.

Inoltre i pistacchi sono ricchi di vitamine A, B1, B2, B3, B5, B6, C, E. La vitamina E, in particolare, contenuta nel pistacchio aiuta a mantenere sano il sistema cardiovascolare e, al contrario di quanto si pensava, aiuta a mantenere nei limiti il livello del colesterolo. Contengono, inoltre, ferro, potassio, fosforo, manganese e rame.

Di seguito una golosa ricetta che esalta il gusto di questo prezioso dono della Natura.

Tortini al pistacchio

Ingredienti

  • 2 yogurt (vegetali)
  • 150 gr. di zucchero (di canna)
  • 200 gr.di pistacchi
  • 100 gr. di mandorle pelate
  • la buccia di un limone grattugiata
  • un pizzico di sale

 

Sbattete gli yogurt con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Quindi  unite i pistacchi e la mandorle triturate ed, infine, e la buccia del limone grattugiata. Amalgamate bene il l’impasto e versatelo in uno stampo foderato con carta da forno. Cuocete in forno statico, preriscaldato a 170-180°C, per circa mezz’ora. Servite caldi o tiepidi.

Se invece volete provare una gustosa versione salata qui trovate la ricetta dei paccheri con pesto di pistacchi, ricotta salata e pinoli tostati

Quando alla passione per il cibo, inteso nella sua accezione più nobile di storia e cultura della gastronomia, si unisce quella per la scrittura, può divenire forte l’esigenza di creare un contenitore in grado di riunire tutte le tematiche che ruotano intorno a questo inesauribile argomento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *