Rose , fichi e miele : simboli di Santa Rita,la protettrice delle cause impossibili

fonte : www.apelodceu.blogspot.it

“Sono una donna,  non sono una santa” recitava il testo di una nota canzone.Nel caso di Santa Rita è vero il contrario poichè il suo culto è strettamente connesso alla sua  vicenda terrena di donna, moglie e madre forte e saggia che ha trovato il coraggio di lottare contro le avversità rispondendo loro con l’impegno pacifico nei confronti dei deboli piuttosto che con l’odio ed il rancore. La notte tra il 21 e il 22 maggio si commemora la sua morte avvenuta nel 1457. Ecco tutti i simboli legati alla sua santità e una ricetta per renderle omaggio: i fichi con mandorle e miele all’acqua di rose.Ma.Za. Continua a leggere

Pietanze Veg e vini rosè. Pregiudizi e abbinamenti

Brusìo(di Manuela Zanni) E’ innegabile che esista il pregiudizio in base al quale chi è vegetariano, o addirittura vegano, non possa, al contempo, essere un buongustaio in grado di apprezzare la cucina di qualità e gli abbinamenti dei cibi con i vini. Questo equivoco nasce probabilmente dalla convinzione  che i piatti vegetariani e vegani, non essendo “né carne né pesce”  si trovino nella cosiddetta “terra di mezzo” e si pensa erroneamente che raramente   possano essere in grado di soddisfare palati raffinati. Nella realtà, invece, i piatti più noti della tradizione, a cominciare da quella siciliana, come la parmigiana, la caponata, la pasta con i broccoli “arriminati”, solo per citarne alcuni, pur essendo vegetariani d’origine, e non per modifiche , sono tutt’altro fuorchè  tristi . Continua a leggere

Le indimenticabili polpette di melanzane della nonna

Nell’immaginario collettivo esistono piatti il cui semplice nome, ancora prima che il gusto , evoca ricordi piacevoli legati alla condivisione di cibi preparati dalle mani esperte e sapienti delle nonne , che avevano un gusto speciale non solo per gli ingredienti con cui venivano preparatI, ma anche soprattutto, per il conforto che ci dava l’idea di sapere che qualcuno li avesse preparati con amore per prendersi cura di noi. Di certo chiunque ha avuto una nonna, una mamma, una zia o anche una vicina di casa che ha preparato delle panciute e profumate polpette di melanzane al sugo , il cui ricordo ci fa venire immediatamente l’acquolina in bocca. Di seguito la gustosa e semplice ricetta. M.Za. Continua a leggere

La “Nuova Frontiera Culinaria ” di Ignazio Graziano, un Vademecum del benessere di corpo e anima

Nuova FRontiera Culinaria(di Manuela Zanni) La scorsa domenica 15 maggio presso l'”Area 14″ di Castelvetrano L’Associazione di promozione sociale “Team Promotion” e l’ azienda agricola “Tenuta Modione” hanno organizzato la presentazione del libro “Nuova Frontiera Culinaria”di Ignazio Graziano con il patrocinio dell’Assessorato dei Beni Culturali e Identità siciliana e dell’aAmministrazione comunale della Valle del Belìce.Nel libro l’autore traccia una sorta di “vademecum”del benessere che comincia dall’alimentazione del proprio corpo e arriva fin al nutrimento dell’anima.

Continua a leggere

UN GRANDE CLASSICO DELLA TRADIZIONE SICILIANA: I PEPERONI IMBOTTITI

 

I peperoni sono ortaggi sui quali esistono pareri discordanti poichè sono tanto amati per il gusto deciso ed inconfondibile ma, al contempo, odiati per la scarsa digeribilità che passa dal semplice senso di pesantezza che  accompagna la giornata di molti dopo averlo mangiato  a forme realmente gravi di intolleranza o, addirittura, di allergia per le quali non esiste altro rimedio se non smettere di mangiarli . Scopriamo insieme il perchè e poi cimentiamoci in una ricetta  della tradizione siciliana: i peperoni imbottiti.M.Za. Continua a leggere